13 luglio 2014

Melanzane parmigianate



13 luglio. Un pomeriggio d'estate.
Oddio, "estate"....la sera si arriva ai 14, quasi 15 gradi. Maglione e calzini di lana. Scaldino sui piedi prima di andare a letto.  :-/
Mah.
Comunque sia, una cara amica mi invita a cena.
Arrivo e trovo questo piatto.
Lo assaggio, guardo Rosy e le dico: "Ma Rosy, cos'è sta roba fantastica?"
Non è una parmigiana, non è cotta in forno.
A chi piacciono le melanzane e la relativa parmigiana, ma ha poco tempo, consiglio questo piatto.
Non farà rimpiangere assolutamente la cottura nel forno, posto che d'estate il forno (attrezzo che adoro) è bellissimo solo da spento. A parte in questi giorni, naturalmente.
E così, dopo aver litigato con la Rosy, con il coltello tra i denti e pizzicate sulle braccia, per chi riuscisse ad ottenere il privilegio di leccare il piatto da portata, ho strappato la ricetta alla mia amica.
Con le opportune variazioni e modifiche personali, eccolo qui.

Ingredienti:
2 melanzane viola tonde
Salsa di pomodoro fresco
Parmigiano grattugiato, circa 4 cucchiai
Basilico freschissimo, in quantità vergognosa

Facoltativo:
Mozzarella o burrata

Preparazione:
Tagliamo a fette di 1 cm circa le melanzane, friggiamole in abbondante olio di arachidi oppure, per una versione piu' leggera, arrostiamole sulla griglia o in padella arroventata. 
Quando avremo finito,(e se le avremo fritte bisognera' anche sgocciolarle su carta assorbente), facciamo uno strato di melanzane in una teglia di vetro, sporcando di salsa il fondo. Sopra lo strato di melanzane facciamo un abbondante strato di salsa e spolverizziamo con il parmigiano. Finiamo ogni strato con le foglie di basilico spezzettate.
Continuiamo così gli strati, fino a che non abbiamo finito gli ingredienti.
Per ultimo disponiamo pezzetti di burrata o mozzarella sullo strato finale, se decideremo di utilizzarla.
Se si gradisce un piatto piu’ ricco, tra la salsa di pomodoro e il parmigiano, mettere uno strato di mozzarella a cubetti piccolissimi.
Conserviamo in frigo fino a una mezz’ora all’utilizzo.