31 luglio 2014

Pan di Spagna sofficissimo senza lievito

Pan di spagna nella versione "alle nocciole" tagliato a meta' e pronto per essere farcito.

Il Pan di Spagna è la madre di tutte le torte.
Se è ben fatto, soffice e buono, si possono fare mille versioni di torte farcite.
Con questa ricetta si ottiene un pan di spagna molto soffice, molto alto e abbastanza compatto che si taglia bene e si presta a essere pucciato con i vari bagnetti e farcito con crema, panna, zabaione o quanto altro si desideri.

Ingredienti Per un Pan di spagna RICETTA CLASSICA per circa 10-12 persone:
120gr di farina (di cui 40 di amido o fecola di patate, 40 di manitoba e 40 kamut)
4 uova
120gr di zucchero
un pizzico di sale
un pizzico di bicarbonato
la punta di un cucchiaino di semi di vaniglia

Una tortiera stampo di 22/26 cm, con carta forno bagnata e strizzata, sistemata sul fondo e sulle pareti oppure uno stampo in alluminio imburrato e infarinato alle pareti.

Occorrera' necessariamente usare l'impastatrice con la frusta a fili oppure almeno le fruste elettriche.

Per la ricetta del PAN DI SPAGNA ALLE NOCCIOLE bastera' usare 30 gr di fecola, 30 gr di manitoba e 60 gr di farina di nocciole.

Per la ricetta del PAN DI SPAGNA AROMATIZZATO ALL'ARANCIA/ LIMONE basta usare la ricetta classica, grattugiare la buccia del frutto scelto e aggiungerla alla farina. Useremo poi il succo per la bagna.



Preparazione:

Mettiamo nella ciotola dell’impastatrice le uova intere e  lo zucchero, facciamo andare la macchina alla max potenza per almeno 15’.  

Dopo una decina di minuti fermiamo la frusta e dare una girata dall’esterno all’interno per miscelare bene l’impasto.

E’ importante impastare sinchè non si vede che alzando la fruste le uova “scrivono” ossia lasciano l’impronta in rilievo sul resto dell’impasto.



Quando è ben amalgamato il tutto occorre inserire tramite una spatola “ a coltello” la farina già miscelata, passata attraverso un setaccio, a poco a poco e  con molta delicatezza, con movimenti dal basso verso l alto finche la farina non viene ben incorporata alle uova.



Quando il tutto è ben amalgamato e non ci sono grumetti di farina, versiamo il composto dentro la tortiera, iniziando dai laterali a cerchio, fino ad arrivare al centro. In questo modo eviteremo che il composto si gonfi troppo al centro, ma crescerà uniformemente.



Mettiamo la tortiera  in forno gia preriscaldato a 165° a forno statico, ( no ventilato), cosi cresce piu uniformemente senza gonfiori al centro. In media sono dai 35-40 min.

Appena sfornato mettiamo sopra la torta un canovaccio e capovolgiamo la torta su una gratella, sempre con il canovaccio stesso che in questo caso si troverà sotto la torta, stringiamo bene i laterali e lo capovolgiamo di nuovo sulla stessa gratella e la mettiamo sopra, coperta con il canovaccio.  Lasciamo freddare.

E’ possibile mantenerla morbida per qualche giorno, coperta con un ampio canovaccio, stando attendi a coprire bene senza far entrare aria e lasciarla cosi un paio giorni.

Ideale se occorre fare la torta la mattina, preparando il pan di spagna la sera prima o anche un giorno prima.

Per suggerimenti su come farcire e decorare il pan di spagna date un'occhiata nel resto del blog, qui e qui.



Condividete le vostre esperienze, domande e suggerimenti per migliorare la ricetta, lasciando un commento qui sotto! 
Mandatemi le foto su: forchettaecucchiaino@ gmail.com.

Grazie!