27 agosto 2014

Gelato velocissimo al mou e amaretti senza gelatiera

D'estate i gelati sono davvero qualcosa di irrinunciabile.
Questa ricetta, la cui base deriva dal blog della bravissima Stefania, Arabafeliceincucina, e' davvero furba, veloce e irresistibile.
La ricetta base ( gelato alla vaniglia senza gelatiera) si trova qui ed è tratta da Everyday Food di Martha Stewart.
Questa mia versione, scaturita dall'assaggio del delizioso prodotto base, e' a mio parere piu' golosa, ma ...de gustibus....
Gli amaretti impreziosiscono la crema e spengono un po' il dolce del mou, e usando quelli secchi restano croccanti anche dopo il passaggio in freezer. 
....che dire di piu'..... il gelato è cremosissimo, morbido, dolce q.b. e non si ghiaccia mai!
Purtroppo, come testimonia felicemente anche la Stefania, è diventato una vera droga, una delle tante che "ogni tanto" ci concediamo!

Ingredienti:
Una confezione di latte condensato da 397 grammi
500 gr di panna liquida da montare di buona qualita'
Un paio di cucchiai di rum o bourbon
Un cucchiaino di estratto di vaniglia
7-8 amaretti


Facoltativo: per guarnizione finale
1-2 amaretti per porzione, 
succo d'acero

Preparazione:
Mettiamo il batattolo di latte condensato (anche quello con apertura a strappo va benissimo) in un pentolino che permetta di farlo stare sott'acqua di almeno 3-4 dita.
Sul fondo del pentolino, tra il,barattolo e il fondo, sistemiamo un pezzetto di carta forno in modo che, bollendo, non ci scappi la pazienza nel sentire due ore di "tin tin tin", che inevitabilmente la scatola farebbe battendo sul fondo del riecipiente durante la cottura.
Riempiamo d'acqua il recipiente e portiamo a bollore su fuoco bassissimo
Da quando inizia a bollire contiamo circa 2 ore- 2 ore e 15 ( a seconda che vogliamo il mou piu' o meno denso). Qui e' stato fatto bollire per circa 1 ora e 45.
Trascorso  il tempo indicato, spegniamo la pentola e lasciamo raffreddare il barattolo nell'acqua di cottura.
Questa operazione si puo' fare il giorno prima della preparazione del gelato.
Apriamo il barattolo, versiamo la deliziosa crema di mou che si sara' formato in un recipiente che ci permetta poi di aggiungere anche la panna, lasciandone da parte un cucchiaio per guarnire e aggiungiamo alla crema la vaniglia e il rum. 
E' indispensabile NON farsi prendere dalla voglia di assaggiare il mou, altrimenti addio gelato.
Mescoliamo bene.
Montiamo bene la panna e aggiungiamola al composto di mou e rum cercando di smontare la panna il meno possibile, con un movimento dall'alto verso il basso, come se stessimo tagliando a fette la crema. Cerchiamo di amalgamare il piu' possibile.
Una volta omogeneo, il composto sara' meno denso.
Aggiungiamo gli amaretti, versiamo nel recipiente che andra' in freezer, uniamo e il mou rimasto a gocce, quindi sistemiamo i tre amaretti avanzati sulla massa.
Mettiamo in freezer per almeno 4-5 ore, quindi estraiamo e porzioniamo in ciotoline individuali, cospargendo la superficie con un paio di amaretti sbriciolati e, se piace, del succo d'acero.

Condividete le vostre esperienze, domande e suggerimenti per migliorare la ricetta, lasciando un commento qui sotto! 
Mandatemi le foto su: forchettaecucchiaino@ gmail.com.

Grazie!