12 aprile 2015

Bocconcini di pane velocissimo senza impasto

La ricetta e' presa dal blog di Vivalafocaccia, del mitico Vittorio Viarengo, leggermente modificata in alcuni punti, ad es. per l'uso di farina 00 e integrale in quanto non amo la farina 0, usata invece da Vittorio.
E' un pane che non si impasta, ad alta idratazione e il procedimento per sviluppare il glutine e le alveolature e' molto semplice con un risultato davvero ottimo.
Vittorio con questo impasto ha proposto le stecche di pane, una sorta di focaccia leggera con sopra verdure o olive. Io invece ne ho fatto baguette e piccoli bocconcini con i semi.
Il pane ha una crosticina sottile e croccante, l'alveolatura e' davvero bellissima e la mollica e' soffice e digeribile. In più' e' anche velocissimo!
Le dosi sono per circa 3 baguette o una quindicina di bocconcini.


Ingredienti:
300 gr di farina 00 
100 gr di farina 00 integrale
350 gr di acqua tiepida
4 gr di sale
5 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di lievito madre in polvere
1 cucchiaino di malto

Facoltativo:
Semini per condire il pane ( papavero, sesamo, lino, etc)

Preparazione:
In una grossa terrina dotata di coperchio ermetico ( anche no se useremo la pellicola per sigillare) che dovra' contenere l'impasto raddoppiato di volume, sciogliamo tutto il lievito nell'acqua assieme al malto.
Aggiungiamo la farina e mescoliamo velocemente con una spatola, quindi aggiungiamo il sale e mescoliamo ancora. L'impasto dovra' essere molto grezzo e appiccicoso, in totale la miscelazione dovra' durare 2-3 minuti.
Sigilliamo e lasciamo riposare in luogo tiepido (solito forno spento con la lucina accesa) fino al raddoppio. Con queste dosi di lievito occorreranno circa 2-3 ore.
Passiamo alla piegatura: la pasta sara' pronta per le pieghe ma sara' di difficile gestione in quanto molto appiccicosa, quindi useremo il trucco della pellicola bagnata sul piano: spruzziamo un po' d'acqua sul piano che useremo per manipolare la pasta e mettiamo sopra due pezzi di pellicola trasparente leggermente sovrapposti tra loro (l'acqua sotto li farà restare fermi) che olieremo con un pennello in modo da non fare appiccicare l'impasto.
Aiutandoci con una spatola rovesciamo la pasta sulla pellicola e facciamo una piega a tre, quindi ruotiamo l'impasto di 90 gradi e facciamo un'altra piega a portafoglio
Spennelliamo la pasta con l'olio e spolveriamo di sale grosso macinato col macinapepe. 
Mettiamo sopra un po' di pellicola senza stringere l'impasto, quindi lasciamo lievitare per un paio d'ore ( se useremo piu' lievito impieghera' meno, viceversa se ne useremo meno impieghera' di piu').
Volendo, a questo punto, possiamo anche mettere l'impasto in frigo per tutta la notte o anche per 24 ore e tirarlo fuori per un paio d'ore prima di riprendere le attivita' di formatura.
Passiamo alla formatura: nel caso delle baguette occorrera' allungare con delicatezza il panetto di impasto, quindi dividerlo in tre parti  per il lungo.
Io ho usato le teglie forate per baguette, pertanto ho allungato delicatamente gli impasti fino a farli arrivare alla lunghezza della teglia.
Lasciamo i tagli di impasto verso l'alto in modo da fare sviluppare il pane in cottura e ricopriamo la superficie con i semini prescelti: qui ci sono a sinistra semi di papavero, al centro e a destra papavero, lino e sesamo.

Nel caso dei bocconcini si taglia semplicemente la striscia di impasto a pezzettini prima di sistemarla sulla teglia, di lunghezza circa come un plum- cake, quindi di sistemano i pezzetti nella teglia e infine si ricoprono di semini ( se si gradiscono).


In forno a 240 gradi per circa 15 minuti o finche' il pane sara' ben dorato.



Condividete le vostre esperienze, domande e suggerimenti per migliorare la ricetta, lasciando un commento qui sotto! 
Mandatemi le foto su: forchettaecucchiaino@ gmail.com
Grazie