22 febbraio 2014

Crackers friabili con pasta di riporto

Che bonta' in crackers fatti in casa!
Non sono sfogliati come quelli comprati, ma sono molto friabili e saporiti, uno tira l'altro.
Quando usiamo la pasta madre o la pasta di riporto, capita di doverla rinfrescare e quindi succede di averne in avanzo: questa e' un'ottima ricetta per non buttarne gli avanzi.
Questa dose e' per una teglia di crackers.
Con lo stesso impasto, con qualche piccolo accorgimento, si possono fare ottimi grissini friabili.
La ricetta si trova nel blog, qui (Grissini friabili  con pasta di riporto).

Ingredienti:
150 gr di pasta di riporto rinfrescata la sera prima 
120 gr farina (1/3  fumetto di mais, ossia finissima e il resto farina 0  )
50-60 gr circa di Acqua 
50 gr di burro morbido ma non in pomata 
1 cucchiaio di olio EVO + quello per spennellare l'impasto
1 cucchiaino di sale fino  
Sale grosso da spolverizzare con un macina pepe, q.b.

Preparazione:
Spezziamo la pasta di riporto nel vaso della planetaria e sciogliamola con l'acqua, frusta k velocita' 1-1,5 per 4-5 minuti. Aggiungiamo la farina, quindi il sale e il burro in piccoli fiocchi. Per ultimo l'olio. L'impasto rimane morbido ma non appiccicoso.
Lasciamo riposare la pasta per un paio d'ore (anche 3), avvolta a palla in un recipiente chiuso con pellicola finche' lievita un po', quindi stendiamola sottile in mezzo a due fogli di carta forno, dentro una teglia. 
Togliamo il foglio superiore, spennelliamo con olio EVO e tagliamo i crackers a quadretti. 

Spolverizziamo con del sale grosso messo nel macinapepe (in questo modo il sale restera' piu' grosso del fino ma non in pezzetti). Il sale impedira' alla pasta di seccarsi. 
Facciamo lievitare un'oretta, quindi cuociamo in forno per 10-15 min a 220 gradi, in modalita' ventilata. A meta' cottura facciamo uscire un po' di vapori di lievitazione. 
Il tempo di cottura dipende da quanto piacciono cotti: noi li preferiamo ben dorati, quasi scuri...