13 maggio 2014

Gnocchi delicati di spinaci e ricotta


Se abbiamo voglia di un primo goloso ma con pochissimi carboidrati, questa e' la ricetta perfetta.
Si preparano velocemente e si possono anche fare qualche ora prima, conservandoli in frigo. In questo caso, per una riuscita migliore, si possono ripassare di nuovo velocemente in un velo di farina, prima di buttarli in pentola.

Ingredienti
500 gr di spinaci o erbette miste (spinaci e bietoline), gia' lavati
50 gr di farina 00 piu' un pugnetto x infarinare alla fine
50 gr di parmigiano grattugiato
1 uovo intero
1 spicchietto d'aglio fresco o una cipollina fresca, tritati
300-400 gr di ricotta ( meglio se mista mucca-pecora)
Sale q.b.

Preparazione:
Lessiamo le erbette in pentola con la sola acqua di residuo del lavaggio.
Lasciamo cuocere finche' sono poco piu che al dente, quindi scoliamo e strizziamo bene.
Mettiamole su un tagliere e tagliuzziamo al coltello.
Mettiamoli in una terrina assieme alla ricotta e al trito di aglio o cipolla.
Aggiungiamo il resto degli ingredienti e giriamo con un mestolo di legno oppure, se si preferisce, con le mani.
Amalgamiamo bene: dovra' presentarsi un impasto abbastanza consistente da tenere in piedi in cucchiaio.

Sistemiamo la spianatoia e infariniamola abbondantemente. Teniamo vicino la farina.
Dividiamo l'impasto in porzioni da un pugno, e con ognuno formiamo un salsicciotto spesso 2 cm di diametro circa, rotolandolo sulla spianatoia. Se servisse, spolveriamo ancora di farina. L'impasto dovrebbe essere abbastanza appiccicoso, almeno all'inizio dell'operazione.


Tagliamo in porzioni lunghi 2-3 cm, usando un coltello affilato.
Cerchiamo di ricoprire ogni gnocco appena formato con la farina, anche nelle zone tagliate. Eviteremo che si disfino durante la cottura.
Man mano che li prepariamo, sistemiamoli in una teglia ricoperta di carta forno.

Mettiamo a scaldare l'acqua in una pentola larga e bassa e quando inizia a bollire, mettiamo il sale e abbassiamo al minimo.
Versiamo gli gnocchi, possibilmente uno ad uno, oppure utilizzando una paletta, evitando di schiacciarli in piu' possibile. 
A questo punto aumentiamo il fuoco, finche' non vediamo che riprende il bollore e a quel punto diminuiamo di nuovo al minimo.
Appena salgono a galla aspettiamo un minuto, sempre con l'acqua che bolle piano.
Scoliamoli benissimo e condiamoli con un sugo di pomodoro fresco e una nevicata di parmigiano, oppure, un classico, con burro e salvia.




Nessun commento:

Posta un commento

Lasciaci un commento e ti risponderemo prestissimo. Grazie!