05 agosto 2014

Crostata morbida di pesche cacao e amaretti


La crostata di frutta....un classico. Questa e' con pesche, amaretti e cacao, come nelle migliori tradizioni piemontesi.
Si possono usare le pesche fresche, ma e' meglio prendere quelle "percoche", senno' si sfaldano troppo in cottura. Io invece ho usato quelle sciroppate, solo perche' ne avevo un vasetto da finire.
La presenza contemporanea della marmellata e della frutta rende questa crostata molto morbida. Gli amaretti danno quel tocco in piu' che la rende irresistibile.
Semplicemente D E L I Z I O S A!

Ingredienti per una crostata piccola (4-6 persone), altrimenti raddoppiamo le dosi.
Burro 100 gr

Farina 200 gr (70 fecola, 2 cucchiai di semola rimacinata e resto 00)
1 tuorlo
Sale 1 pizzico

Zucchero 80 gr (di canna)

1 cucchiaio di miele
1 cucchiaio di aceto (preferibilmente di mele)
Per il ripieno
Amaretti 40-50 gr
confettura di pesche 250 gr mescolata con 1 cucchiaio di cacao (io uso la mia confettura di pesche, cacao e amaretti)  
Pesche sciroppate 4-5 metà (circa 250 gr) sgocciolate e tagliate a spicchietti

Preparazione:
Prepariamo la pasta frolla nella ciotola dell’impastatrice con la foglia, con gli ingredienti indicati, (burro + zucchero, poi tuorlo, poi farina e infine miele e aceto).
Appena si forma la palla stendiamola a panetto in un foglio di pellicola trasparente e teniamola in frigorifero a rassodare per almeno 2 ore; sarebbe meglio preparare la pasta frolla la sera prima e tenerla un’intera notte in frigorifero.
Quando è rigida e fredda togliamola dal frigo, modelliamola un momento con le mani sulla spianatoia infarinata con zucchero a velo e quindi stendiamone 3/4 con un mattarello  (teniamo da parte 1/4 di frolla che ci servirà per realizzare le classica decorazione a griglia) e arriviamo allo spessore di 3-4 mm o comunque stendiamola in modo che sia poco piu’ grande della teglia da usare.
Collochiamola nella teglia e bucherelliamo la pasta con i rebbi di una forchetta, poi stendiamo sopra la superficie 100 gr di confettura.Quindi versarvi sopra anche gli amaretti tritati e cospargerne tutto il fondo.

Disponiamo gli spicchi di pesca a raggiera lingo tutto il diametro della tortiera, con un disegno a spirale o come piu' ci piace.
Stendiamo la frolla tenuta da parte e ritagliamo alcune striscie con la rondella dentellata, che useremo per le decorazioni a griglia della crostata.
Inforniamo la torta in forno statico già caldo a 180 gradi per 30-40 minuti.
Una volta cotta, lasciamola raffreddare e quindi sformiamola delicatamente mettendola su un piatto da portata e cospargendola con una spolverata di zucchero a velo.


Condividete le vostre esperienze, domande e suggerimenti per migliorare la ricetta, lasciando un commento qui sotto! 
Mandatemi le foto su: forchettaecucchiaino@ gmail.com.

Grazie!