13 giugno 2015

Gran fritto di fiori di zucca e zucchine in tempura alla birra


E' tempo e stagione di zucchine e fiori di zucca: belli, grandi, freschi e colorati.
Questa e' una di quelle pietanze che vengono letteralmente divorate da tutti, quindi cerchiamo di farne un bel po'. 
E' semplicissima: la pastella e' istantanea, il tempo di frittura e' molto breve. 
Le verdure devono appena colorare, non occorre che diventino scure altrimenti la pastella si rovina.
La birra al posto dell'acqua, oltre a dare un delizioso retrogusto, fa gonfiare la pastella che avvolge le verdure diventando croccante e friabile fuori, ma lasciando le verdure tenere e gustose all'interno.....
E' una vera bonta' e il piatto e' proprio uno spettacolo!
L'unico problema e' che come arriva il piatto di fritto in tavola finisce tutto subito.
Le foto le ho fatte prima di portare in tavola.....quasi di nascosto, mentre elargivo sonore mestolate sulle zampe a coloro i quali tentavano di sottrarre qualche pezzetto.
(zampetta avvisata......:-)


Ingredienti per tre persone:
circa 15 fiori di zucca
5 zucchine piccole
100 gr di farina 0 (con basso w) o farina di riso 
150 gr di birra ghiacciata o 200 gr se preferiamo la pastella ancora piu' leggera e meno consistente
Sale, un pizzico
Olio di semi di girasole e olio di oliva leggero

Procedimento:
Laviamo e asciughiamo i fiori, tagliamoli a meta' per il lungo solo da una parte ( in modo da poterli aprire per togliere il pistillo) e poi richiudiamoli.
Laviamo e tagliamo a tocchetti le zucchine, tagliandole prima in 4 per il lungo e poi a meta'.

Prepariamo la pastella: mettiamo tutta la farina e il sale in una ciotola abbastanza capiente, quindi aggiungiamo la birra lentamente mescolando con una forchetta. Dovra' restare qualche grumetto di farina.
Se serve aggiungiamo qualche cubetto di ghiaccio
Prendiamo una padella dal fondo spesso e piuttosto profonda, aggiungiamo 3 dita di olio ( io in genere uso meta' girasole e meta' oliva leggero, non EVO), portiamola in temperatura.
Facciamo la prova del pezzetto di pane, se torna subito a galla e si riempie di bollicine l'olio ha raggiunto la giusta gradazione.
Immergiamo rapidamente prima le zucchine a pezzetti, scoliamole della pastella in eccesso, quindi immergiamoli nell'olio bollente.
Basteranno pochi minuti, giriamoli un paio di volte e estraiamoli lasciandoli asciugare l'olio in eccesso su carta da fritto o carta da cucina,
Quando avremo finito di cuocere le zucchine passiamo ai fiori,  rabboccando prima l'olio che si sarà consumato.
Peima di portare in tavola spolveriamo generosamente di sale fino.


L'interno......



Naturalmente questa pastella si puo' usare con qualunque verdura: perfette le carote, le melanzane, carciofi, la zucca, i broccoli appena scottati, le patatine (preventivamente fatte bollire una decina di minuti), cipollotti, peperoni......



Condividete le vostre esperienze, domande e suggerimenti per migliorare la ricetta, lasciando un commento qui sotto! 
Mandatemi le foto su: forchettaecucchiaino@ gmail.com
Grazie